Come scegliere le scarpe da running perfette per te

Come scegliere scarpe da runningCome scegliere le scarpe da running perfette per te

Hai deciso di iniziare ad allenarti per divertimento, oppure vuoi preparare la tua prima mezza maratona? Se vuoi ottenere buone performance e proteggere i tuoi piedi, dovresti scegliere le scarpe da running perfette per te.

In commercio c’è l’imbarazzo della scelta e orientarsi tra le varie proposte, senza avere alcune conoscenze di base, significa tornare a casa con la scarpa da corsa sbagliata. Se vuoi evitare infortuni e problemi, come la fascite plantare o la sindrome da stress tibiale, le scarpe devono adattarsi perfettamente ai tuoi piedi, dal tallone alla punta.

La scelta del modello giusto per te dipende da molti fattori. Quindi, prima ancora di mettere i piedi in un nuovo paio di scarpe da running, è utile conoscere tutti i piccoli dettagli che possono fare la differenza. Vediamo insieme quali sono. Pronti, partenza, via.

Scarpe da running: guida alla scelta

Scegliere la scarpa da running giusta è il primo passo per raggiungere il tuo obiettivo, godere della corsa senza incappare in infortuni. Ma le domande a cui rispondere sono molte ed è necessario porsele.

  • Userai le scarpe da corsa per una gara?
  • Vuoi allenarti per passione, oppure a livello agonistico?
  • Hai in previsione pochi chilometri a settimana, oppure vuoi percorrere lunghe distanze?
  • Andrai a correre prevalentemente su strada o su sentieri sterrati?

Come vedi le variabili in gioco sono molte, proprio per questo prima di avventurarti alla cieca, è sempre meglio sapere quali sono le caratteristiche principali da prendere in considerazione nell’acquisto delle scarpe da running.

Scegliere scarpe da running#1 L’appoggio al terreno

Un aspetto fondamentale nella scelta della scarpa da running riguarda il tipo di appoggio. Si parla di pronazione, inversione o appoggio neutro e riguarda la modalità in cui l’arco plantare si appoggia al terreno in seguito alla fase di volo. Naturalmente tende ad andare verso l’interno, è una pronazione fisiologica, ma se è troppo accentuato si parla di iperpronazione, se invece è verso l’esterno sarà appoggio in inversione.

È importante conoscere le proprie caratteristiche fisiologiche di appoggio: il modello di scarpa da running che andrai a scegliere dovrà essere indicata, in modo da correggere il difetto. In questo modo eviti sovraccarichi a caviglie e ginocchia.

#2 Il tuo peso

Molto spesso, nella scelta delle scarpe da running, è facile non prestare attenzione a questo aspetto, ma il peso di chi corre va considerato. È necessario per valutare il livello di ammortizzamento della scarpa.

Fino ai 65 kg rientri nella categoria “leggero”, fino ai 75 kg, sei nella fascia “media”, oltre entri nella categoria “pesante”. Scegliere il giusto livello di ammortizzamento in base al tuo peso rende meno brusco l’impatto con il terreno, e le tue ginocchia ringrazieranno.

#3 Il tipo di terreno

Asfalto o sentieri sterrati, questo è il dilemma. L’impatto con l’asfalto è molto più duro, quindi sarà necessario optare per scarpe da running con un’ottima capacità di assorbimento. Invece, la corsa sui sentieri richiede stabilità, a causa dei possibili ostacoli che puoi incontrare, come radici e sassi, e un buon sostegno.

#4 La misura del piede

Che numero di scarpe porti? Per acquistare le scarpe da running potresti aver bisogno di un mezzo numero o di un numero in più. In ogni caso, considera sempre che i numeri delle scarpe per correre variano tra le diverse marche.

Se possibile prova le scarpe verso sera. A fine giornata, le piante dei piedi sono più larghe, perché hanno “lavorato” tutto il giorno e sorretto il tuo corpo, lo stesso accade anche durante l’attività fisica. In questo modo, eviti di ritrovarti con un paio di scarpe da running che stringono. E sempre a questo proposito, quando provi le scarpe dovresti sentire un po’ di spazio libero in punta: i piedi non devono essere costretti, ma avere spazio per muoversi.

Dunque, se necessario, valuta l’acquisto di solette per scarpe, spesso sono la soluzione ottimale per migliorare la calzata della scarpa.

#5 Le categorie delle scarpe da running

Le scarpe da running sono classificate in base alle loro caratteristiche principali: conoscerle ti permetterà di sapere verso quale propendere, in base ai tuoi obiettivi di allenamento.

  • A0, minimaliste – ideali per allenamenti rapidi, leggeri e molto veloci.
  • A1, superleggere – consigliate per i più giovani che corrono con ritmi veloci e su superfici regolari.
  • A2, intermedie – sono scarpe da gara o da fondo.
  • A3, massimo ammortizzamento, neutre – sono le più indossate, perché vanno bene a chi non ha problemi di appoggio, ideali per una corsa regolare che non richiede di ammortizzare
  • A4, stabili – sono simili alle A3 per comfort e peso, ma vanno scelte per determinate necessità legate al tipo di appoggio plantare.
  • A5, trial running – stabili e solide, proteggono il piede e sono perfette per correre su sentieri sterrati e di montagna.
  • A6, jogging – hanno una bassa capacità di ammortizzamento, possono andare bene per chi corre saltuariamente sul tapis roulant o cammina a passo veloce.

Scarpe da running, fai la scelta giusta

Come puoi immaginare, in commercio troverai molte marche e modelli tra cui scegliere. Capire quale sia quello che meglio si adatta al tipo appoggio plantare, agli obiettivi di corsa e alle tue caratteristiche non è sempre così immediato. Tuttavia, ora hai tutte le informazioni necessarie per valutare l’acquisto del tuo nuovo modello di scarpe da running.

Se hai ancora qualche incertezza, non c’è niente di meglio che venire a trovarci all’interno del centro commerciale Cormano. Puoi farti consigliare nella scelta delle scarpe da corsa dal personale specializzato del negozio PittaRosso. Togliti ogni dubbio e inizia a correre verso i tuoi obiettivi di fitness.