Come pulire la griglia del barbecue in metà tempo

Come pulire la griglia del barbecue in metà tempo

Gettare la cenere è un’operazione facile. Ma se non sai come pulire la griglia del barbecue e la lasci sporca per molto tempo, può essere una sfida riportarla al suo splendore. Per assicurarti che il tuo BBQ funzioni al meglio, dovresti sempre trattarlo come i fornelli della cucina. Puliscilo dopo ogni utilizzo.

Non importa se hai un modello top di gamma o uno più economico, il tempo dedicato alla regolare manutenzione del barbecue è minimo, ma i benefici del tuo sforzo saranno enormi. Allunghi la vita della griglia, migliori le sue prestazioni e prepari ogni volta ottimo cibo, privo di residui che potrebbero contaminarlo. È anche una questione di sicurezza e igiene.

Dunque, se ti stai chiedendo come pulire la griglia piena di grasso e sporcizia dopo l’ultima grigliata in giardino, ecco alcuni preziosi suggerimenti per farlo in poco tempo.

Come pulire la griglia del barbecue: preparati per la prossima grigliata

Finalmente seduti in giardino con gli amici e/o con la famiglia. Vi siete appena goduti una deliziosa grigliata. Pensare a come pulire la griglia del barbecue potrebbe essere l’ultima cosa che ti passa per la mente. Eppure, dovresti farlo.

Se ben curato, il tuo BBQ durerà più a lungo. Eviti la formazione di incrostazioni difficili da eliminare, se lasciate sedimentare. Ma non solo, riduci anche la formazione di batteri. E quando si tratta di cibo, non si scherza: la salute prima di tutto.

Il tempo dedicato alla manutenzione di una griglia è minimo, se lo fai nei tempi giusti e con strumenti adeguati. E i benefici rispetto allo sforzo sono enormi.

Strumenti per pulire la griglia del barbecue

A prescindere dal modello e dalla modalità con cui sceglierai di pulire il tuo barbecue, assicurati di avere gli strumenti adatti per farlo bene e con meno fatica. Dunque, un buon kit per la pulizia della griglia dovrebbe prevedere almeno:

  • spazzola con setole in metallo (ottone o acciaio inox);
  • raschietto per griglia con lama in acciaio inossidabile;
  • guanti per il barbecue resistenti al calore;
  • sapone neutro o detergente;
  • spugna o panno in microfibra;
  • carta assorbente.

Adesso, hai tutto quello che ti serve per pulire la griglia del barbecue. Iniziamo.

Come pulire la griglia del barbecue a carbone

Spazzola via i residui di cibo. Dopo la sessione di cottura, passa la griglia quando si è raffreddata un po’, ma è ancora abbastanza calda. Utilizza la spazzola con setole in metallo di alta qualità per rimuovere i residui di grasso. Poi, raschia la griglia con il raschietto per eliminare il cibo bruciato.

Elimina la cenere residua dopo ogni utilizzo. Ma attendi che il barbecue sia spento e la cenere sia ben raffreddata, prima di svuotare la vaschetta. Se lasciata nel barbecue può raccogliere umidità, compattarsi ed essere incredibilmente difficile da rimuovere. Per fare un lavoro rapido e sicuro, procurati un secchio di metallo e versaci dentro cenere e carboni esausti.

Infine, pulisci sia le parti interne che esterne del tuo barbecue a fondo. Puoi usare un detergente apposito per BBQ e poi ripassare con una spugna, o un panno, imbevuta d’acqua e sapone. Se lo fai dopo ogni grigliata, basteranno pochi minuti. Ricordati di asciugare con della carta assorbente per prevenire la formazione di ruggine.

Come pulire la griglia del barbecue a gas

Quando hai un BBQ a gas pensi possa bastare accendete i bruciatori al massimo fino a quando non vedrai più uscire il fumo. Certo, questo approccio è ottimo, perché consente la carbonizzazione dei grassi, ma non basta a sostituire una pulizia regolare della griglia.

I lavori di pulizia sono molto più facili se vengono eseguiti spesso, successivamente a ogni utilizzo della griglia. Quindi, dopo aver eliminato i grassi, assicurati di pulire:

  • la griglia con la spazzola in metallo;
  • l’esterno del coperchio e il braciere con il detergente apposito, o con acqua e sapone neutro (anche il detersivo per i piatti va bene);
  • l’interno del coperchio e del braciere con la spazzola, finché il BBQ è ancora tiepido. Poi, elimina i residui con la carta assorbente;
  • la vaschetta di raccolta dei grassi con la carta assorbente, ma solo quando si sarà raffreddata. In questo modo, sarà più facile eliminare i depositi di grasso residui. Fallo dopo ogni cottura, oppure usa delle vaschette usa e getta. L’accumulo di grassi è rischioso, poiché può provocare delle fiammate.

Naturalmente, dovresti pulire tutti i componenti del tuo barbecue, compresi i fornelli, le pareti laterali, il fondo del vano di cottura, ecc., usando acqua tiepida e sapone. Infine, ricorda di indossare sempre i guanti durante le operazioni di pulizia della griglia. Igiene e sicurezza vanno sempre di pari passo.

Pulisci la griglia e proteggi il barbecue: rendi fantastica ogni grigliata

A prescindere che ti piaccia grigliare in estate o tutto l’anno, oltre a sapere come pulire la griglia, dovresti anche proteggere il barbecue. Soprattutto se lo tieni all’aperto. Senza una copertura adeguata, tutta la polvere, lo sporco, il polline, le ragnatele, ecc. finiranno sulla tua griglia. Inoltre, in caso di pioggia, il barbecue sarà al riparo e asciutto.

Esistono anche modelli di BBQ elettrici, ma le modalità di pulizia non cambiano molto: consapevolezza dei pericoli correlati al tipo di alimentazione e un’accurata pulizia di ogni sua parte, sono sempre le regole di base per grigliate memorabili. Tutte da gustare in buona compagnia.

I veri appassionati del cibo cucinato con il barbecue sanno che ogni giorno dell’anno è un buon momento per una grigliata. Ma ogni griglia ha le sue peculiarità: la tua è in acciaio o in ghisa? Hai tutti gli strumenti per pulirla?

Vieni a trovarci al centro commerciale Cormano e goditi un momento di meritato shopping. Acquista tutti gli accessori e i prodotti che ti servono per pulire la tua griglia. Se lo fai dopo ogni cottura, con cura e dedizione, ci metti la metà del tempo.